La tragedia di Prato. Una nota dell’ASGI

rogo-prato-indagati-quattro-cinesi_03c6a96c-5c4d-11e3-8787-1a40698e1729_display[1]

Dopo l’incendio nel capannone-dormitorio di Prato, nel quale sono morti lavoratori cinesi, l’Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione ha diffuso una nota: “Quanto accaduto deve far riflettere le Istituzioni su ciò che accade nei luoghi di lavoro e sul livello di attenzione verso un fenomeno che da sempre è sotto gli occhi di tutti, anche di quelle amministrazioni che soltanto dopo fatti di questo genere gridano all’orrore, ma che fino a ieri dimenticavano i diritti di quei lavoratori che prestano la propria attività in condizioni para-schiavistiche alle dipendenze di datori di lavoro anche e più spesso, è opportuno ricordarlo, italiani.  Lo sfruttamento lavorativo è un fenomeno tanto diffuso – e non solo nei capannoni cinesi ma anche nelle campagne, nei cantieri, talvolta all’interno delle mura domestiche – quanto ancora oggi sommerso e spesso dimenticato.  Leggiamo in queste ore che il Consiglio comunale chiederà all’unanimità provvedimenti specifici, anche di natura legislativa, per fronteggiare le nuove forme di schiavismo il lavoro nero, il mancato rispetto delle regole sulla sicurezza e la fiscalità.  E’ allora necessario ricordare che la normativa a tutela del lavoratori migranti vittime di tali forme di sfruttamento c’è: la direttiva europea 52/2009, recante norme minime relative a sanzioni e a provvedimenti nei confronti dei datori di lavoro che impiegano cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare, contiene precise disposizioni a tutela dei lavoratori vittime di grave sfruttamento”. L’Italia ha recepito la direttiva con un anno di ritardo ma ne ha depotenziato gli effetti, escludendo le imprese con meno di 4 dipendenti; in tal modo non sono rilevati i tantissimi casi di sfruttamento diffusi nelle piccole imprese subappaltatrici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: